artefusa associazione culturale centro di formazione scenica atman

Che danno senza donne...!

Un varietà?
Forse

Una commedia?
Chi lo sa

Uno spettacolo da piazza?
Perché no

Un misto eterogeneo di umorismo, stravaganza e serietà?
SI!
Proprio cosi!

Tutto questo e di più possiamo trovare in questo spettacolo che si propone di affrontare il tema della donna con dissacrante ironia... anzi auto ironia perché le interpreti, tutte donne, prendono in giro se stesse, mostrando con verve umoristica i pregi ma anche i difetti che contribuiscono a rendere l'universo femminile misterioso e incoerente. Le invettive verso gli uomini sono efficacemente provocatorie e invitano ad una riflessione sul gioco dei ruoli nella società. Il coinvolgimento del pubblico, che viene sapientemente chiamato in causa con sollecitazioni , battute provocatorie e richieste dirette da parte delle attrici, contribuisce a creare un dinamismo di stampo pirandelliano che da , a tratti, l'illusione di uno spettacolo che nasce lì per lì e nel quale il pubblico viene coinvolto seguendone attivamente l'evoluzione.


Il testo vede la partecipazione di una prima attrice che affronta l'arduo compito di tenere a bada tre giovani promesse a volte un pò troppo esuberanti. Il filo conduttore è rappresentato dal dato reale e più volte espresso che:
"Non ci sono più uomini!"...
già, ma dove
"nella vita? O in teatro?".
Urge vedere lo spettacolo per sciogliere l'enigma. All'interno della rappresentazione troviamo brani musicali originali, dissacranti che, oltre a sottolineare i temi affrontati, sono un ulteriore fonte di divertimento per il pubblico che può facilmente seguirne i testi e i motivi, particolarmente orecchiabili.

 

Non ci sono articoli